sabato 9 marzo 2013

Profiteroles


Ci sono dei posti che ti rimangono nel cuore marcati a fuoco vivo. 
Il Canal Saint-Martin è uno di questi, per me lo è davvero.  
Si tratta di un canale costruito all’inizio del XIX° secolo, lungo 4,55 km, che collega il bacino dell’Arsenale al bacino della Villette,  tra il 10° e l’11° arrondissement di Parigi. Quasi metà del canale  scorre sotto la città  ed è possibile visitare quel tratto solo con i battelli delle crociere organizzate. 


Pur non facendo parte dei circuiti turistici più tradizionali, lo considero tappa fondamentale per capire un po’ meglio l’anima della città.



Le sue chiuse, i ponti girevoli, i bacini, il lungo canale, i locali che vi si affacciano, tutto ha un fascino incredibile.   

Non posso non citare Hôtel du Nord, capolavoro del 1938 di Michel Carné. Oggi l’Hôtel du Nord è un ristorante, bar, sala concerti dall’atmosfera molto particolare. 

Qual è il nesso con la ricetta di oggi? E’ la confessione di un piccolo peccato di gola. C’era un café, lì in zona,  che faceva i migliori profiteroles mai mangiati in vita mia, immersi in una cioccolata fondente pazzesca. Purtroppo questo posto non esiste più ma il ricordo è vivo e la voglia di condividerlo troppo forte per non farlo. A voi il compito di trovarne un altro!
Nel frattempo, beccatevi questa ricetta:

Profiteroles


Gli choux (bignè)
250 g acqua
75   g burro
150 g farina
4         uova
1         pizzico di sale

Portate a ebollizione l’acqua con il burro e il sale. Aggiungete a pioggia la farina precedentemente setacciata e girate con un cucchiaio di legno fino a quando l’impasto si stacca dalle pareti del tegame. Lasciate freddare fino ad ottenere una temperatura di circa 65°C. 
Aggiungete le uova una alla volta e lavorate energicamente l’impasto tra un uovo e l’altro. Foderate una teglia con della carta forno. Con l’aiuto di una tasca da pasticcere formate tanti piccoli choux direttamente sulla carta forno. Dovranno essere ben distanti gli uni dagli altri e non troppo grandi perché in cottura il loro volume aumenta notevolmente. Se non avete la tasca da pasticcere potete fare la stessa con l’aiuto di un cucchiaio. 
Cuocete in forno a 200-220°C fino a quando saranno belli gonfi e dorati. 

 



Il Ripieno
Preparate una crema pasticcera. Qui trovate la ricetta, dimezzate le dosi.
Unite la stessa quantità di panna montata alla vostra crema e mescolate delicatamente, da sopra a sotto, facendo attenzione a non fare smontare troppo la panna. 

La copertura
A fuoco lento, portate a ebollizione 100g di panna fresca. A fuoco spento, aggiungete 200 g di cioccolato fondente tritato o tagliato a pezzettini piccoli. Mescolate fino al completo scioglimento del cioccolato. Se necessario cuocete a bagnomaria per pochi minuti. 

MONTAGGIO DEL DOLCE
Riempite una tasca da pasticcere a punta liscia con il ripieno di crema e panna montata. Praticate un foro sul fondo di ogni chou e farciteli, uno per uno. 
Immergete gli choux nella copertura di cioccolato e metteteli su un piatto cercando di dare al dolce una forma più o meno piramidale. 
Potete guarnire con dei ciuffetti di panna montata o con la copertura avanzata. A voi la scelta. Conservate in frigorifero.




_________________________________________________



Questa ricetta partecipa al contest:


23 commenti:

  1. Son stata a Parigi nel lontano 2003... ma non ricordo di questo canale.. .-( credo di non conoscere nemmeno la sua esistenza.. ed invece.. ha un fascino tutto suo.. anche grazie alle tue splendide foto!!! I profiteroles.. mamma mia... non posso nemmeno lontanamente immaginarli.. c'è burro.. e non ho mai provato a trovare alternative con olio... buoni davvero .-) Buona serata

    RispondiElimina
  2. Ho fatto questo percorso una volta a piedi, e una volta con il battello fino alla fine e poi ritorno a piedi: l'avevo visto nel film di Amelie, e non me lo sono lasciato scappare, davvero un luogo pieno di fascino, sia da fuori che da sopra l'acqua, bellissime le foto che riescono a catturare perfettamente quel fascino un po' retrò

    RispondiElimina
  3. conosco quel canale parigini, è pieno di fascino! Che dire dei tuoi profiteroles se non che sono lussuriosi?Una goduria davvero! Buona domenica....

    RispondiElimina
  4. Io li amo i profiterols, sono uno dei pochi dessert che mi piacciono!
    seguimi su http://laviecestchic.blogspot.it
    xoxo

    RispondiElimina
  5. Ho le bave alla bocca per questo dessert intramontabile e golosissimo!!
    Complimenti!
    Un abbraccio
    francesco

    RispondiElimina
  6. C'è un premio per te sul mio blog!
    Passa a ritirarlo!

    http://nonmicibodamore.blogspot.com/2013/03/versatile-blogger-award.html

    RispondiElimina
  7. Ricetta inserita!
    Grazie per la partecipazione!
    Ti aspetto con le prossime ricette...se ti va!
    Un bacio


    RispondiElimina
  8. Adoro questo posto! Credo che non ci sia angolo di Parigi più poetico, decadente e allo stesso tempo romantico. Quando mi capita di andare a Parigi, non riesco a non fare un salto al Canal Saint-Martin.
    Mi devi dare la dritta del locale dei Profiteroles. Nel frattempo preparo la tua golosissima ricetta ;-) A prestissimo. Silvia

    RispondiElimina
  9. Che belle le foto in bianco e nero!
    E che buoni i profiteroles!
    Un bacio

    RispondiElimina
  10. magnifiche foto, non sono mai stata lì...il tuo profiteroles è meraviglioso, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  11. Di solito i profiteroles non mi piacciono perché sono ripieni di sola panna montata ma i tuoi li trovo strepitosi e hanno dentro la crema chantilly. Buonissimi :D

    Colgo anche l'occasione per chiederti se volevi partecipare al mio giveaway: sai, ho visto che hai lasciato il commento, ma non lo hai specificato :)

    A presto

    Paola

    RispondiElimina
  12. come non essere d'accordo con te? il canal st martin con le sue chiuse e gli scorci meravigliosi che ti godi dal battello, hanno lasciato un bellissimo ricordo nel mio cuore!
    sono state le 2 ore più belle in assoluto del nostro ultimo viaggio a Parigi!
    un abbraccione

    RispondiElimina
  13. Ciao! Arrivo dal blog di Chiara e ti conosco grazie alla sua rubrica! E' un gran piacere scoprirti e dopo queste splendide immagini e questa deliziosa ricetta, vado a leggere altre tue proposte. A presto e ancora piacere :)
    Clara

    RispondiElimina
  14. Arrivo dal blog di Chiara, complimenti da oggi ti seguirò perchè oltre alle ricette mi pacciono molto anche le foto. Ciao a presto.

    RispondiElimina
  15. dritta dritta dal blog di Chiara approdo nel tuo bellissimo blog, complimenti per queste foto in bianco e nero che trovo poetiche e per il primo piano goloso dei profiteroles, mi sembra di poterne agguantare uno :-)
    Buona giornata, Ros

    RispondiElimina
  16. Ciao Alessandra! Piacere di conoscerti....arrivo anch'io dal blog di Chiara:)
    Complimenti per queste splendide foto e per i meravigliosi profiteroles!! A presto!
    Simo

    RispondiElimina
  17. Sono stata a quel canal a Novembre mentre ero a Parigi. Ma non ho mangiato profiteroles buonissimi come le tue. complimenti.

    RispondiElimina
  18. Ma che buonissimi profiteroles!! Che belli! E le tue fotografie sono meravvigliose. Complimenti! Sono venuta dal blog di Chiara. Buonma giornata!

    RispondiElimina
  19. sono proprio felice che le mie amiche siano venute a farti visita Alessandra, il tuo blog merita davvero tanti complimenti !A presto !

    RispondiElimina
  20. Chiara non sbaglia mai e grazie a lei ho conosciuto il tuo bellissimo blog. Sono stata a Parigi 2 volte e mi sono persa questo bellissimo canale. Ottimi i tuoi profiteroles!!! Da oggi ti seguiro con molto piacere. Ciao

    RispondiElimina
  21. Arrivo ora dal blog di Chiara.
    Favolosi i tuoi profiterols , bellissimo il tuo blog. Buona serata Daniela.

    RispondiElimina
  22. Anche questa volta Chiara ha scovato un altro super blog...complimenti!!!
    Adesso mi faccio un giretto curiosando!!!!
    Mila

    RispondiElimina
  23. Parigi, la mia città preferita... sento forte la nostalgia in questo periodo, infatti ho scritto un post sul mio blog per vincerla perchè mi manca... :-)
    Il Canale S. Martin tra l'altro lo cito tra i luoghi dove vado sempre volentieri. Ha una poesia tutta sua.
    Quanto al dolce che vedo qui... adesso sarebbe perfetto come dessert! :D

    RispondiElimina

Il tuo parere m'interessa!
Se non sei un utente registrato ricordati di firmare.